Ritiro Gengivale

Chiamata recessione gengivale, comporta il ritiro della gengiva dalla sua locazione originaria verso il margine apicale (radice del dente). Il ritiro della gengiva compromette la stabilità del dente, oltre a creare un "disagio estetico" importante

Quali sono i sintomi

La denudazione dei colletti dentali e delle superfici radicolari causano l'ipersensibilità dentale che è il sintomo maggiore della recessione dentale, abbinato all'evidente ritiro della gengiva. Questo stadio è quasi sempre preceduto da un periodo di sanguinamento e/o infiammazione delle gengive.
Il dolore percepito dallo spazzolamento del dente nella regione del margine apicale induce il paziente a ridurre l'igiene orale con risultato dell'acuirsi dell'infiammazione e del conseguente progredire del ritiro gengivale.
La forma cronica del recesso gengivale sfocia nella patologia definita come Parodontite cronica (vedi sezione) che può portare alla regressione dell'osso e conseguente distacco del dente dalla sua sede.

Cause più comuni

Il ritiro gengivale è da considerarsi lo stato successivo ad una prolungata infiammazione gengivale (chiamata infiammazione parodontale) che viene a lungo trascurata (vedi qui l'infiammazione gengivale).
L'infiammazione parodontale può avere differenti cause come la scarsa o non corretta igiene orale oppure una predisposizione soggettiva.

Diagnosi e Terapia

L'infiammazione parodontale può essere curata, sia nella forma lieve o cronica (vedi sezione), con terapie adeguate che curano l'infiammazione riducendo l'attacco batterico e, se nello stadio avanzato, intervenendo sul parodonto, cioè l'insieme dei tessuti carnosi e ossei della zona interessata.

Se viene diagnosticata e si interviene nella sua prima fase l'infiammazione può essere curata facilmente. Se si interviene nella fase avanzata il recupero diventa più importante perchè richiede dei trattamenti con terapie di rigenerazione ossea per il riattacco della gengiva nella sua sede originaria. Se si trascurano anche questi sintomi, si entra in una fase degenerativa cronica con conseguente perdita irreversibile dei denti. Anche in questo caso possiamo agire con una terapie di innesto e/o rigenerazione ossea.

Hai questi sintomi?

Ti consigliamo:

  • Anamnesi
  • Visita completa
  • Indagine radiografica digitale
  • Piano di cura

Contattaci ora

Prenota ora

CHIAMASCRIVI

Richiedi solo info

CHIAMASCRIVI

Prevenzione

Per la salute del cavo orale e l'estetica del vostro sorriso vi consigliamo una prassi di igiene orale che permetta la cura completa dell'area orale. Oltre ad una corretta scelta ed utilizzo degli strumenti di igiene orale consigliamo una periodica pulizia dei denti e, per chi volesse migliorare o mantenere un alto livello estetico, lo sbiancamento dentale a laser, che a differenza del classico trattamento preserva ancor più gengive e usura dello smalto.